venerdì 24 luglio 2015

Un attimo di pausa

Buonasera a tutti i lettori,
io e il mio grandioso MacBook Pro possiamo finalmente prendere respiro…
Nel corso di quest'anno abbiamo dovuto lavorare sodo!

Riassumendo brevemente,
a gennaio mi sono iscritto alla CMC e a inizio marzo sono stato assunto come Disk Jockey.

Alla fine dello stesso mese sono stato invitato a mettere musica a una festa di compleanno in un locale pubblico, quindi, sapendo dell'ingaggio già da diverso tempo, mi sono preparato spremendo il processore al notebook di casa Apple.

Nello stesso periodo ho acquistato la nuova consolle Denon MC6000 MK2, installato software Serato Dj e fatto un bel po' di apprendistato per imparare ad usarlo.

Nel mese di giugno un amico mi ha chiesto di fare le foto ai saggi di danza della scuola di sua figlia per tre serate, un venerdì e un sabato consecutivi e la domenica della settimana successiva.
Così, oltre a trasportare le foto sul PC, ho dovuto apportare diverse migliorie (e richiedere risorse al mio notebook di fiducia).

Nel frattempo mi stavo preparando per il prossimo ingaggio avvenuto proprio il sabato sera prima dell'ultima maratona fotografica.
Sfiga ha voluto che la Denon avesse il crossfader danneggiato, quindi anche in questo caso ho dovuto suonare con la consolle 4.0 e portare il controller in assistenza…

Il sabato successivo ho trasportato l'impianto in campagna per festeggiare il mio compleanno con gli amici (nel frattempo mi avevano aggiustato la Denon) e il giorno dopo mi sono riportato tutto in città perché fosse disponibile per il successivo impegno pubblico.

All'inizio di luglio ho suonato in occasione della tradizionale cena del corso di inglese e la domenica adiacente sono andato a fotografare il celeberrimo Museo Tour di cui ho parlato nell'articolo dedicato (quello prima di questo)!

La settimana successiva è stata molto intensa perché, mentre i partecipanti al Tour premevano per avere le foto pubblicate (povero Mac), dovevo prepararmi per la serata pubblica della 1° sagra del Panino (di nuovo, povero Mac) dove ho messo musica con la consolle 4.2 (avrete occasione di leggere un articolo specifico…).

Giungiamo finalmente ad oggi in cui possiamo godere di un periodo a basso contenuto di impegni, in attesa del prossimo ingaggio che dovrebbe arrivare nel mese di agosto.

Le quattro serate svolte nel corso dell'anno come deejay sono state molto divertenti e istruttive, sto cominciando a capire quale musica deve far parte del "survival kit" e che tutto sommato, se pur con qualche lacuna, si riesce lo stesso ad attirare l'attenzione del pubblico.
Lo dimostra il fatto che dalla prima serata sta nascendo un secondo ingaggio per la fine dell'anno, dalla seconda si è discusso di un impegno importante per l'anno prossimo, dalla terza si è sparsa la voce tanto da risvegliare l'interesse verso la musica di un collega che la aveva messa da parte per 15 anni e dalla quarta ci stiamo mettendo d'accordo per il mese successivo.

Nel frattempo ho fatto un colpo di testa e mi sono iscritto a Whatsapp, dove ho creato prima un gruppo che poi si è trasformato in una "lista broadcast" per tenere informati gli amici sulle mie serate pubbliche, poi ho creato un calendario su Google, in cui cito tutti gli eventi e, laddove possibile, spargo gli inviti.

Avessi scommesso sulla buona riuscita di tutto ciò avrei perso perché, anche se qualcuno dirà che potrei fare di più, far coincidere gli impegni della vita quotidiana e quelli lavorativi ed essere ancora in condizione di non accusare troppa stanchezza nonostante le elevate temperature di quest'anno per me è un traguardo già raggiunto!

Concludo ringraziando doverosamente la mia fidanzata, i miei genitori e gli amici che mi hanno sopportato, supportato e sostenuto e hanno la pazienza necessaria per continuare a farlo.

Firmato Dj500 che in questo caso è un po' più il Dj Mister Mix.

lunedì 13 luglio 2015

3° edizione del Museo Tour

Buongiorno a tutti i lettori,
come l'anno scorso, abbiamo partecipato in veste di fotografi alla ciclo-turistica organizzata dalla famiglia Berruti!
Quest'anno le aspettative sono state molto alte, il neo Presidente del Museo della Bicicletta Jacek
Jacek e il fratello Leszek sullo sfondo
ha rifiutato l'offerta di un gruppo di fotografi per lasciare posto a noi tre e questo ci ha fatto onore e responsabilizzato sulla buona riuscita del lavoro.
Rebobo, Chilabra e Dj500
Ma se le cose hanno funzionato, dipenderà dal giudizio dei partecipanti, che potranno trovare le foto nei seguenti collegamenti cliccabili:


Quest'anno, tra i numerosi partecipanti, spiccava la presenza di Cesare Benedetti, ciclista professionista che, in attesa dei prossimi impegni agonistici, ha partecipato vivamente al giro aggregandosi simpaticamente tra gli amatori appassionati.
Anche la moglie ha pedalato e insieme hanno condiviso il pranzo consumato presso la Pro-loco di Cosseria.
Cesare Benedetti assieme a Luciano Berruti e l'esposizione delle sue maglie nel Museo 
A sinistra vestito di nero, Cesare si integra nel gruppo di ciclisti 
L'arrivo di Cesare in mezzo a due partecipanti
Cesare e la moglie al pranzo a Cosseria
In attesa della 4° edizione del Tour, colgo l'occasione per ricordare che parte del ricavato è stato devoluto in beneficenza a Padre Albano Passarotto, missionario in Madagascar.

A nome dei miei due collaboratori ringrazio Luciano, Zofia, Jacek e Leszek per darci la possibilità di fotografare questi eventi.

domenica 1 marzo 2015

Anno 2015, tra Expò e sfide personali

Buongiorno a tutti i lettori,
come potete dedurre dal titolo, quest'anno sarà molto importante nel panorama Nazionale perché con l'Expò, l'Italia si presenterà ad almeno 8 milioni di visitatori provenienti da tutte le parti del mondo.
Proprio in questo anno, così importante per tutti, dopo 18 anni e mezzo di stallo, anche il Dj Mister Mix si mette in gioco e come punto di partenza ha deciso di iscriversi presso una Cooperativa di Sanremo.
La C.M.C. (vedi permalink affianco) si occupa di fornire l'agibilità Enpals e di sbrigare tutte le pratiche burocratiche per essere in regola con committenti, fisco e istituzioni.
Quindi da oggi, 01/03/2015, ho la "mansione" di Disc Jockey.
Nel frattempo ho ordinato un nuovo controller che renderà la consolle più professionale e quando avrò smesso di cambiare continuamente idea, realizzerò un nuovo tavolo/supporto che avrà tra le caratteristiche fondamentali la portabilità e l'adattabilità di ingombro (oltre a essere un bel po' stravagante e completamente fuori dall'ordinario…).

Come mi hanno detto alcuni colleghi di lavoro (che hanno una grande esperienza di intrattenimento musicale) il primo anno dovrò farmi le ossa, cercare di promuovermi e infine farmi due conti in tasca per vedere se sarà rimasto qualcosa, ma la cosa non mi spaventa, del resto bisogna ben incominciare e solo l'esperienza sul campo insegnerà veramente.

I progetti e le idee non mancano di certo, attualmente ho un biglietto da visita auto-prodotto/stampato che è specifico verso la casa in campagna e non pensato per il pubblico, ma su quelli che ho mandato a stampare via internet (i primi 100 ricevuti ieri), ho scritto i servizi che potrò offrire e i generi sui quali mi concentrerò maggiormente.

Come sapete, se siete frequentatori di questo blog, la mia identità è un po' come quella dell'Uomo Tigre, quindi le informazioni a riguardo saranno sempre sommarie.
Per non contraddirmi, ho creato una pagina "Biglietto da visita" che sarà visibile come QR-Code sull'omonima versione cartacea, dove c'è scritto con cosa mi muovo e le varie configurazioni a seconda del servizio richiesto.

Chi mi conosce sa che nel biglietto da visita per la casa in campagna c'è un QR-Code, ma riporta solo i dati in formato testuale, quindi nulla di dinamico.
La pagina in questione, invece, si evolverà con l'aggiunta di nuovi strumenti e servizi, mentre il suo codice 2D non subirà variazioni.

Concludo dicendo che in futuro, potrei decidere di essere un po' meno riservato e diffondere qualche dato personale in più, ma per ora abbiate pazienza e "rimanete connessi" che in gergo digeistico/radiofonico suona come... Stay tuned!


sabato 5 luglio 2014

Museo Tour 29/06/2014


Anche quest'anno, stavolta Domenica 29 giugno 2014 sono stato invitato a fotografare l'ormai nota ciclo-turistica organizzata da Luciano Berruti e la sua famiglia.
Quest'anno in realtà si parla di "Pedalata ecologica".
Durante l'evento, Renato, Cristian ed io, abbiamo scattato una serie di foto alle quali, come l'anno scorso, ho cercato di dare un filo logico creando una raccolta sul mio account di Flickr.
Di seguito ci sono tutti i collegamenti diretti cliccabili:
Raccolta completa suddivisa per argomenti:
Categorie:
Quest'anno abbiamo cercato di suddividere un po' i ruoli, mentre Renato e Cristian si occupavano delle istantanee all'aperto, all'azione e alle iscrizioni, io ho preparato un allestimento dentro al Museo dove scattavo le foto agli atleti in posa con le loro biciclette.
Al pranzo e alle premiazioni ci siamo divisi nuovamente il lavoro.
Un forte ringraziamento va a Jacek e alla sua Famiglia che ci hanno dato l'opportunità di partecipare a quest'evento che è sempre una piacevole festa!
Un grande elogio agli amici e colleghi che mi hanno aiutato a fare foto, nella fattispecie Renato e Cristian, senza di loro non avrei mai potuto fornire alcuna foto dei ciclisti in azione.


Concludo ricordando il nobile scopo dell'evento per cui, come l'anno scorso, una parte del ricavato dalle iscrizioni è stato devoluto in beneficenza a Padre Albano Passarotto, missionario in Madagascar.

DJ500



P.S.:
Le foto sono pubblicate a una risoluzione sufficiente per poter essere viste e valutate, ma le versioni originali superano i 10 megapixel cadauna; per averle potete chiedere a me tramite commenti, e-mail o Google+ oppure a Jacek, sul suo sito www.veloretro.it dove troverete tutti i contatti necessari.

martedì 25 febbraio 2014

I 10 album più importanti


Buonasera a tutti,
beh, dove è finito l'entusiasmo???
Il grande Ilario ha fatto una proposta a dir poco TRAVOLGENTE!
Cito contestualmente il Suo commento a Rock Parade:
Invito tutti a stilare una classifica dei 10 album più importanti della propria vita....compreso tu DJ 500. Ciao Ila.
Poi Anonimo ha cercato di istigare:
Ragazzi, sveglia!!!!!!!!! La domanda di Ilario ha fatto cadere tutti dalle nuvole oppure è finito l'interesse per questo blog?10 album importanti non necessariamente devono essere rock ma quelli che hanno segnato alcuni momenti importanti della nostra vita. Dai, raccontiamo qualche aneddoto della nostra vita legato ad un brano musicale giusto per dare un po' di vivacità e partecipazione.
A fronte di questo cosa potevo fare? Ho aperto il cassetto della memoria e ho riesumato quanto segue in ordine casuale:
  1. Adriano Celentano - Super best (1992) etichetta Clan Celentano - Questo CD contiene una raccolta di brani che hanno seguito ogni periodo della mia vita;
  2. 883 ‎– Nord Sud Ovest Est (1993) etichetta Free Records Independent - Mi riporta la memoria alle estati "spensierate" passate con i miei amici in campagna;
  3. Fabrizio De Andrè ‎– Creuza de mä (1987 anche se il CD è marchiato 1984) etichetta Ricordi - Decisamente è, sarà e rimarrà per sempre il CD più importante della mia vita! Ogni nuovo ascolto non è meno importante del precedente, non so neanche perché, ma è così, inspiegabilmente…
  4. Autori Vari - American happy birthday (1992) etichetta Butterfly music - Una straordinaria raccolta di pezzi che hanno segnato la storia della musica, il caso vuole che si tratti del secondo CD in ordine di acquisto (nel mio scaffale);
  5. Zucchero Fornaciari - Oro, incenso e birra (1989) etichetta Polydor - Mi riporta ai tempi della scuola e in un certo senso (anche se non ci corrisponde affatto) segna idealmente la fine del periodo, è tanto strano quanto assurdo, ma ogni volta che lo ascolto mi viene da pensare a quello, chissà perché…
  6. Gigi D'Agostino - L'amour toujours (1999) etichetta NoiseMaker - Non biasimatemi (parlo dei Rocchettari di prim'ordine), ma al mondo c'è la disco music e questo disco segna un cambiamento epocale, secondo me! A tre anni dalla nascita del Dj Mister Mix e dopo 18 di attività (Azz…) non è ancora tramontato!
  7. Vangelis - Reprise (1999) etichetta EastWest Records GmbH - Segna il periodo del militare, mi riporta allo straordinario negozio in cui l'ho acquistato e a bordo della Corsaro II su cui l'ho riprodotto tutte le volte che sono andato a trovare un mio compagno di camerata, che poi è passato volontario ferma breve;
  8. Lorenzo Jovanotti - La mia moto (1989) etichetta Mercury - Mi riporta alla località di campagna in cui ho passato la mia giovinezza, lo usavo come sveglia per i vicini che dopo pranzo erano soliti assopirsi sulla terrazza…
  9. Queen - Greatest hits II (1991) etichetta Parlophone - Rimane la raccolta più importante di tutta la mia vita, non esiste un periodo più lungo di sei mesi in cui non passi nel cassetto del lettore!
  10. The Chieftains - Water from the well (2000) etichetta BGM Classics - Ha spalancato le mie orecchie alla musica Irlandese, veramente un riferimento in tal senso!
Ok, credo di aver dato il mio contributo, ora lascio la "parola" ai Vostri commenti.

AGGIORNAMENTO al 28/02/2014

Ecco il commento del coautore dell'articolo su Rock parade. Visto che ha lanciato l'idea, merita il posto nell'articolo principale!


Questa è la mia lista......non è stato facile :

1) Images and Words 1992 (Dream Theater)
2) Moving Pictures 1981 (Rush)
3) Made In Japan 1972 (Deep Purple)
4) Van Halen I 1978 ( Van Halen )
5) Appetite for Destruction 1987 (Guns and Roses)
6) Back in black 1980 (AC-DC)
7) Alchemy 1984 (Dire Straits)
8) Live after Death 1985 ( Iron Maiden)
9) Vivid 1988 (Living Colour)
10) Passion and Warfare 1990 (Steve Vai)

Ciao Ilario.

P.s.: Ci tengo a ricordare il capostipite di questo articolo nella figura di Ilario! [Tutti i diritti riservati… a Lui]
P.s. 2: Non dimenticatevi di continuare a commentare Rock Parade...